A Lugano torna il LongLake Summer City Festival

La manifestazione si terrà nella cittadina dall’11 al 28 luglio con concerti ed eventi di vario genere

Dall’11 al 28 luglio a Lugano andrà in scena la quattordicesima edizione del LongLake Summer City Festival. La kermesse urbana coinvolgerà alcune delle più belle location della cittadina svizzera che vanno dalla foce del Cassarate, passando per il Parco Ciani, seguendo il lungolago, fino alle storiche Piazza Manzoni e Piazza della Riforma, per giungere al centro culturale del LAC.

L’edizione di quest’anno della manifestazione offre una proposta artistica che unisce la grande musica sui palchi a un ricco calendario di eventi per la maggior parte gratuiti tra teatro, cabaret, proiezioni di film, conferenze, attività per famiglie, installazioni d’arte, mercatini a tema, street food e tante esperienze da vivere all’aperto.

A dare il via alla quattordicesima edizione di Lugano LongLake Festival è il programma di Estival Jazz (11 – 14 luglio) con il cantautore italiano Diodato che si potrà ascoltare in un concerto intimo al Parco Ciani. In apertura si esibirà la svizzera Chiara Dubey.

Il 12 e 13 luglio in Piazza della Riforma si terranno due serate di concerti gratuiti con nomi di grande richiamo internazionale: Tom Walker, Gary Clark jr., Cory Henry, Bokanté, Gil Evans Remembered, Hiromi’s Sonicwonder.

Tra il 12 e il 14 luglio anche alcuni artisti della scena musicale svizzera avranno la possibilità di esibirsi al Boschetto e in Punta Foce. Si tratta di Naïma, NNAVY, Nolan Quinn Quintet, MISS-C-Line, SMUM 5tet, Chelan, Duo Joanina accanto ai brasiliani Sons do Brasil – Ensemble Curumins.

Martedì 16 luglio, in Piazza della Riforma, suonerà il pianista e compositore Ludovico Einaudi. I biglietti del concerto, organizzato in collaborazione con LAC Lugano Arte e Cultura e MyNina Spettacoli, sono già sold out.

Il secondo weekend musicale – dal 18 al 21 luglio – è dedicato a Blues to Bop che quest’anno, per la prima volta, si inserirà nel contesto di Lugano LongLake Festival offrendo i consueti quattro giorni di musica coinvolgente e incontri di approfondimento culturale con gli artisti, il tutto a ingresso gratuito.

Tramite un’accurata selezione di musicisti internazionali sarà celebrata l’universalità del blues, inteso come elemento di unione e di valorizzazione di culture diverse attraverso la musica. Tra gli ospiti è atteso anche il romano Alex Britti.

Quest’anno la sinergia del Festival con LAC Lugano Arte e Cultura ha portato a inglobare la sede del centro culturale tra le location della manifestazione, nonché ad includere alcuni concerti blues & world della rassegna LAC en plein air, curata da Saul Beretta, nella programmazione ufficiale di Blues to Bop e viceversa. Una scelta che simboleggia l’importanza della collaborazione tra le due istituzioni cittadine e il desiderio comune di celebrare la musica negli scenari più rappresentativi di Lugano.

A chiudere il quattordicesimo Lugano LongLake Festival ci penseranno le proposte musicali di Buskers che, dal 24 al 28 luglio, torna con una nuova edizione che rende omaggio alle prestazioni artistiche di strada con performer italiani e svizzeri.

Alcuni tra gli artisti elvetici che si esibiranno per tutta la durata del LongLake sono stati selezionati tramite bando. Altri sono stati invitati dalla direzione artistica che, da diversi anni, si impegna per favorire lo scambio, in ambito musicale, tra le diverse regioni linguistiche nazionali. Il programma completo del Festival è disponibile sul sito longlake.ch.

Continuare
Abbonati per leggere tutto l'articolo
Ricordami