"Bodyguard", il blockbuster teatrale | Corriere dell'Italianità

Scrivi la parola o il termine da trovare

Cultura

“Bodyguard”, il blockbuster teatrale

Arriva la trasposizione teatrale del celeberrimo film Bodyguard – in italiano “Guardia del corpo” – con dialoghi in tedesco e canzoni interpretate in lingua inglese

Composto dai brani più famosi della colonna sonora più venduta di tutti i tempi, il musical teatrale Bodyguard arriva a Zurigo – anche se poi tutto si ferma a causa della diffusione del Coronavirsu…

Presentato per la prima volta nel prestigioso Adelphi Theatre di West End, Londra, dal 2012 rimane costantemente in un tour, che visita le più importanti città di tutto il mondo. Il musical narra la storia di un ex agente segreto, Frank Farmer, che viene ingaggiato dalla superstar Rachel Marron per proteggerla dalle minacce di morte di un misterioso stalker. Tra i due scoppierà l’amore.

Con intelligente scenografia e accompagnata da acrobatici balletti hip hop, la rappresentazione punta a conquistare i cuori degli appassionati delle grandi vicende passionali.

Chi ha dunque amato il famosissimo film del 1992, diretto da Mick Jackson con una fulgida Whitney Houston, troverà, qui, pane per i propri denti. La passione e il dramma scorrono a fiumi, rischiando però di incontrare il dissenso del pubblico. Lo show potrebbe infatti incontrare forti contrasti da parte dei detrattori delle storie romantiche in grande stile, che troverebbero stucchevoli certi cliché e sentimentalismi tipici dei grandi blockbuster hollywoodiani. La mastodontica preparazione e l’imponente dispiegamento di mezzi per la realizzazione del musical ricorda proprio le mega-produzioni milionarie americane degli ultimi anni.

Aisata Blackman, che qui interpreta la superstar soul Rachel Marron, si pone come voce portante dell’intero spettacolo. Il suo timbro potente ma mielato garantisce una capacità interpretativa che spazia dall’intensa aria alla dolcissima ballata. Nota speciale anche per Jo Weil, per la sua comica e personale interpretazione della leggendaria canzone I will always love you e, in generale, per la forte presenza scenica.

Bodyguard – Das Musical rappresenta, dunque, per tutti gli spettatori che andranno a vederlo, un’ottima occasione per rompere la routine e godersi una spensierata serata romantica .

Condividi
Tags:

Dario Furlani

Nato a Milano nel 2003, vive in Italia fino all’età di undici anni, quando si trasferisce in Svizzera. Attualmente frequenta il Liceo Vermigli a Zurigo. Grande amante del cinema e appassionato di oper ... Vedi profilo completo

Potrebbero interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.
* campi obbligatori