Diritto alla pensione di reversibilità per il coniuge divorziato

Buongiorno,

mi chiamo Claudia e sono divorziata. Il mio ex coniuge, pensionato INPS, è venuto a mancare il mese scorso. Ho diritto alla pensione di reversibilità?
Grazie mille,
Claudia

Gentile signora,
il coniuge divorziato ha diritto alla pensione di reversibilità INPS a condizione che sia titolare dell’assegno divorzile mensile, che non sia passato a nuove nozze e che la data di inizio del rapporto assicurativo del defunto sia anteriore alla data della sentenza che pronuncia lo scioglimento o la cessazione degli effetti civili del matrimonio.

Nel caso in cui il dante causa abbia contratto dopo il divorzio un nuovo matrimonio, le quote spettanti al coniuge superstite e al coniuge divorziato sono stabilite con sentenza dal Tribunale.
Se rientra in tali condizioni o desidera ulteriori informazioni la informiamo che i nostri uffici sono a sua disposizione.
Cordiali saluti

Ufficio Comunicazione e stampa Patronato ACLI Svizzera                                                                                             

Continuare
Abbonati per leggere tutto l'articolo
Ricordami