Eccellenze. Moda, enologia e turismo: la famiglia Moretti Polegato

Geox e Villa Sandi: esempi di un successo made in Italy, anche grazie a una grande donna

Foto: Villa Sandi

Amalia Moretti -una grande donna del secolo scorso e dei primi decenni del 2000 (è mancata, all’età di 91 anni, nel 2018) – ha rappresentato una presenza forte, in molti casi decisiva e decisionale, tanto che i figli hanno desiderato aggiungere al loro cognome, Polegato, quello di lei.
Parliamo di Mario e Giancarlo Moretti Polegato, che dalla loro mamma Amalia hanno ereditato lo spirito imprenditoriale, una incredibile forza di volontà e la genialità, diventando autentiche eccellenze italiane. Parliamo della ormai famosissima scarpa Geox di Mario, e dell’altrettanto nota attività di Villa Sandi con Giancarlo.

Mario eccelle nel settore delle calzature, quotato in borsa con l’ormai celebre Geox “la scarpa che respira”, a cui si aggiunge la recente “Spherica Actif” per le prossima primavera-estate. Accanto a Mario, c’è il figlio Enrico, che alle calzature unisce il settore abbigliamento (è Ceo di “Diadora”). Probabilmente molti considererebbero di aver raggiunto le proprie mete, pensando che tutto ciò che è stato fatto “basta e avanza”; non è così per Mario Moretti Polegato, che allarga la sua sfera d’azione al “mondo alberghiero: tutto è cominciato con la ristrutturazione dell’Hotel Casa Bianca di Jesolo (che ospitò personaggi celebri, da D’Annunzio a Mina, da Ray Charles ad Alberto Sordi), per poi allargare il suo interesse verso questo settore acquistando e ristrutturando il Palazzo Telve di Cortina (costruito per la Olimpiadi del  1956). Alla luce dell’incredibile flusso turistico attuale che fa registrare il “tutto esaurito” nelle nostre città d’arte e nelle più note località balneari, montane e lacustri, esso potrà diventare un “fiore all’occhiello” per le future Olimpiadi.

Giancarlo Moretti Polegato

Non è da meno il fratello Giancarlo nel settore viti-vinicolo e in quello alberghiero con “Villa Sandi”. Questa splendida costruzione seicentesca, di scuola palladiana, situata a Crocetta del Montello (Treviso), oltre ad ospitare i turisti nella “Locanda Villa Sandi”, oltre a diversi corsi e convegni, dà il nome al famoso prosecco di Valdobbiadene  (30 milioni di bottiglie) che (ed è la prima volta per un’azienda veneta) è stato inserito nel Word’s Best Vinegards come una delle cento  più belle aziende vitivinicole al mondo con vocazione turistica , oltre ad ottenere per il dodicesimo anno consecutivo i “3 bicchieri” del Gambero Rosso (aggiudicandosi pure, nella Guida 2022, la menzione di “Bollicine dell’anno”).

Accanto a Giancarlo Moretti Polegato vi sono due donne che collaborano alla sua attività: la moglie e la figlia Diva, che si occupa del mercato negli USA e in UK. Il figlio Leonardo, invece, è “lean specialist” e si occupa di gestionale.

La scelta dei figli di impegnarsi nell’attività di famiglia ha spinto Giancarlo Moretti Polegato a guardare oltre ai confini del Veneto, espandendo le proprietà in Friuli-Venezia Giulia: ecco quindi l’acquisizione di Borgo Conventi, cantine e vigneti in area Collio. Tecnologia, velocità, flessibilità sono i nuovi termini aggiunti a dedizione e passione che hanno da sempre rappresentato il “marchio di famiglia”.  

Una grande, straordinaria famiglia. Mamma (e nonna) Amalia “da lassù” vedrà con grande orgoglio che la strada da lei tracciata è stata e viene percorsa segnata da tre parole a tutto tondo: genialità, volontà e successo.

Noi, ora, ci auguriamo che in vari continenti si possa brindare con le “bollicine made Valdobbiadene” al nuovo anno. E che sia, ovunque, migliore di quello che sta per lasciarci.

Remember Me