Everything Is Beautiful, lo dice Princess Nokia | Corriere dell'Italianità

Scrivi la parola o il termine da trovare

Società

Everything Is Beautiful, lo dice Princess Nokia

Il nuovo disco della cantante portoricana è un tripudio di suoni e vibrazioni femminili. 
Un vero e proprio raggio di sole nella scena rap attuale.

Princess Nokia. Il nome di questa ragazza lascia subito il segno ma ancora meglio è quello ufficiale, il suo nome da documenti per così dire: Destiny Nicole Frasqueri. 
La ragazza nasce nel 1992 e all’età di 3 anni perde la mamma per AIDS. Vive in affido, in pessime condizioni e cerca di farsi strada da sola, portoricana a New York.
 Si arrabbia e lotta, ma non si arrende. Nel 2010 esce la sua prima canzone ed è sempre molto arrabbiata. Piano piano mette ordine nelle idee, si espone su Internet, usa i social per farsi conoscere con i canali giusti, Youtube o Soundcloud.

Rima, scrive, canta, fa performance. Racconta di sé e della sua vita, racconta di come vorrebbe le cose e delle sue passioni da nerd. Cita Harry Potter e GOT. Scopre ed esplora le proprie origini. Pratica la Santeria e lo racconta in un podcast femminile che crea un vero e proprio club di idee femministe in radio e nel 2014 debutta con il primo album: Metallic Butterfly. Poi nel 2017 pubblica una versione rivista e ampliata di 1992, chiamandola Deluxe e raggiunge il venticinquesimo posto nella classifica degli album di Heatseekers di Billboard, mentre NME  elenca Deluxe come il 32° miglior album del 2017.

Sono belle notizie, è vero, ma non è finita. Nokia ha recentemente debuttato con un nuovo programma radiofonico su Beats 1 Radio di Apple il 18 febbraio 2018. Gli episodi sono andati in onda ogni due settimane e permettono agli ascoltatori di conoscere i pensieri di Nokia: “Le voci nella mia testa con la principessa Nokia”, questo è il titolo dello show.

Nel febbraio 2020, Nokia pubblica un nuovo incredibile album. Si chiama “Everything Sucks and Everything is Beautiful”. Un mix di sonorità di Harlem, con la voce matura di chi ha compiuto un percorso musicale vario e coerente, un binomio spesso molto difficile. Come altre sue colleghe, ma forse più di altre, Nokia è grande sostenitrice del “intersectional feminism”, si identifica come bisessuale e parla della comunità LGBT di New York.

La fluidità dei suoni e delle idee, delle rime e delle sessioni suonate (molte dal vivo) rendono l’ultimo album di Nokia un prodotto che non passa inosservato. In un mondo di lotte intestine tra chi è “mainstream” e chi è “underground”, la cantante segue la sua strada, fatta di paradossi. Come il suo segno zodiacale, la sua indole è ben descritta nel suo secondo singolo da poco rilasciato: Gemini. “Everything Is Beautiful” è, infatti, accompagnato anche da un disco gemello molto più hardcore rilasciato in studio, dai suoni più dancehall in perfetto contraltare se paragonati a quelli del suo alter ego positivo.

Cosa c’è di più bello di una storia che finisce bene? Una storia che continua bene. E speriamo che Nokia ci aiuti, anche in giorni di quarantena come questa, a passare ore più interessanti e a farci riflettere su i suoi testi, per quanto ambigui: come le formule magiche, così simili alle maledizioni.

 

Everything Is Beautiful è il quarto album in studio della rapper americana Princess Nokia. 
È stato rilasciato il 26 febbraio 2020, lo stesso giorno del terzo album in studio (Everything Sucks). L’album rappresenta il lato femminile e sensibile di Nokia ed è stato registrato principalmente con strumentazione live. L’album è stato preceduto dal singolo Green Eggs and Ham.


 

Condividi
Tags:

Jacopo C. Buranelli

Laureato in filosofia presso La Statale di Milano con una tesi sul cinema di Ozu, da molti anni si dedica all’editoria e al mondo dell’arte contemporanea e dello spettacolo. Collabora con diverse test ... Vedi profilo completo

Potrebbero interessarti

1 Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.
* campi obbligatori