Formazione in Svizzera e permesso di soggiorno | Corriere dell'Italianità

Scrivi la parola o il termine da trovare

INAS Sponsorizzate

Formazione in Svizzera e permesso di soggiorno

di Valeria Angrisani, Responsabile Inas Losanna e regione

Sono una ragazza italiana che deve frequentare un master di due anni in Svizzera: quale prassi devo seguire per avere il permesso di soggiorno e cosa devo fare per la copertura sanitaria?  Angela G.

Cara Angela,

per soggiornare in Svizzera, gli studenti di nazionalità straniera devono richiedere un permesso di dimora con scopo di studio e registrarsi presso il controllo degli abitanti della città nella quale desiderano vivere. Successivamente lo studente personalmente oppure la persona che lo rappresenta con idonea procura, dovrà compilare la richiesta di permesso di soggiorno, allegando la seguente documentazione:

  • Copia del passaporto o della carta di identità
  • Due fotografie formato passaporto
  • Dichiarazione di ammissione rilasciata dalla Segreteria di Facoltà al momento dell’immatricolazione
  • Documenti che attestino la disponibilità finanziaria necessaria per mantenersi agli studi, contratto di affitto.

Il permesso di soggiorno rimane valido per l’intero periodo degli studi. A conclusione degli studi gli studenti saranno invitati a lasciare il paese. I tuoi parenti od amici possono venire a trovarti in Svizzera quando vogliono ma in qualità di turisti.

Lo studente può vivere in Svizzera nel periodo indicato sul permesso di soggiorno e sarà sollecitato annualmente per confermare la sua immatricolazione presso l’Università elvetica e procedere al rinnovo del permesso stesso, se con durata annuale.

Si precisa che il permesso di studio non dà diritto a svolgere un’attività lucrativa ma può essere, al più presto, dopo 6 mesi dall’inizio della formazione, acconsentito di esercitare un’attività accessoria se la direzione della scuola attesta che tale attività è compatibile con il programma d’insegnamento e non prolunga gli studi. L’orario di lavoro accordato ad uno studente non può superare 15 ore settimanali, fatta eccezione per il periodo delle vacanze scolastiche.

Studenti stranieri che hanno il loro domicilio di residenza in un altro cantone svizzero devono richiedere un’autorizzazione di espatrio dal cantone per poi registrarsi presso le autorità cambiando dunque cantone di residenza.

 

Per quanto riguarda la copertura sanitaria la legge federale sull’assicurazione malattie (LAMal) prevede l’obbligo assicurativo generalizzato delle cure medico-sanitarie su tutto il territorio nazionale svizzero. In proposito bisogna iscriversi presso un ente assicuratore malattia riconosciuto entro tre mesi dall’ottenimento di un permesso di dimora superiore ai tre mesi.

 

L’elenco degli assicuratori malattie riconosciuti con i rispettivi premi assicurativi è consultabile sul sito internet: www.priminfo.ch

 

Può essere esonerato dall’obbligo di assicurarsi chi è in possesso di un permesso da frontaliere così come gli studenti in possesso di un permesso di dimora per motivi di studio o di formazione con attività lucrativa autorizzata di 15 ore settimanali, se si dimostra di avere una copertura assicurativa estera equivalente a quella svizzera.

 

Condividi
Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.
* campi obbligatori