Il CGIE per l’8 marzo: “essere femministi è una possibilità, una opportunità e non per ultimo una necessità”. Un messaggio e un video

Il comunicato del Consiglio Generale degli Italiani all’Estero

In occasione dell’otto marzo, la giornata internazionale dei diritti delle donne, gli uomini del Consiglio Generale degli Italiani all’Estero (CGIE) decidono di prendere la parola e di onorare questa ricorrenza da protagonisti, perché non sia solo un giorno isolato all’anno che ci ricordiamo di essere tutti femministi.

Il CGIE quest’anno ha deciso di celebrare l’otto marzo facendo parlare chi di solito l’otto marzo si sente escluso.

In realtà nessuno si deve sentire escluso in questo percorso di equità e parità dei generi che da decenni intercetta noi e la nostra storia. E quindi, nove uomini di differente età, area geografica e incarico all’interno del Consiglio Generale degli Italiani all’Estero, dichiarano apertamente di essere femministi perché essere femministi è una possibilità, una opportunità e non per ultimo una necessità. Consapevoli che il femminismo riguarda tutti coloro che vengono discriminati, isolati, esclusi e sono sempre e ancora troppi.

La loro voce, dopo aver declamato le singole motivazioni, si fa una sola, un coro, come dovrebbe essere se si vogliono cambiare davvero le cose, e insieme dicono di lottare con le donne. L’otto con loro. Perché solo insieme si può!

Clicca qui per guardare il video

Continuare
Abbonati per leggere tutto l'articolo
Ricordami