Il mondo ha bisogno di Musica | Corriere dell'Italianità

Scrivi la parola o il termine da trovare

Rubriche

Il mondo ha bisogno di Musica

di Brunella Clerici, direttrice del Coro di voci bianche Clairière e del Coro giovanile al Conservatorio della Svizzera italiana

 

Perché sostenere chi fa Musica? Ma soprattutto perché sostenere la Musica adesso?

Ci muoviamo in un mondo surreale che fino a poco tempo fa mai avremmo immaginato di vivere.

Ora le priorità sono altre: la sanità e l’economia.

Tutti ne sono convinti.

Superato il culmine dell’emergenza sanitaria dobbiamo ora capire come affrontare il futuro e quali strade percorrere per salvare le nostre economie.

Le categorie del lavoro sono state, alcune più di altre, abbattute da un’onda tanto sferzante quanto inaspettata; e allora perché rivolgere le nostre limitate e provate energie a una cosa così effimera come la Musica?

Possiamo dare diverse risposte o possiamo rimanere nel dubbio di dover dare una risposta.

La mia risposta immediata è che la ragionevolezza dovrà guidare le scelte ma l’emozione (il sentimento) dovrà ispirarle.

Noi musicisti abbiamo quindi il dovere di continuare a tener vivo il seme della bellezza che ognuno porta dentro di sé, per esprimere quello che le parole non riescono, per avere uno sguardo luminoso e positivo, per condividere e cercare la sintonia con gli altri.

Sono sempre stata convinta che quando svolgo il mio lavoro con i giovani contribuisco a formare la loro sensibilità, in qualche modo a formare dentro di loro uno sguardo più profondo e sensibile; questa convinzione l’ho intesa anche nell’intimo della mia famiglia proponendo ai miei quattro figli, che ora seguono percorsi scientifici, una formazione musicale.

Certo, non avrei mai pensato di dover gestire un coro su una piattaforma online! E invece mi sono trovata a vedere tanti visi su uno schermo di computer che leggono un brano corale.

Naturalmente l’obiettivo và aldilà di un risultato artistico: ci si inventa nuove vie per ‘traghettare’ la Musica in questo tempo incerto.

Abbiamo però bisogno di sentire intorno a noi un sostegno ‘corale’.

E allora con coraggio stiamo accanto a chi percorre la strada della musica.

Sosteniamo i cori e le orchestre, i cantanti e gli strumentisti.

Diamo loro la certezza che il mondo ha bisogno di Musica, che la nostra società, ricca e solida, o fragile e confusa, non può fare a meno di persone che dedichino le loro energie alla ricerca dell’armonia.

 

 

Condividi
Tags:

Potrebbero interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.
* campi obbligatori