Inaugurato a Ginevra l’Italian Design Day 2024. In primo piano sostenibilità e inclusione

Il Consolato Generale d’Italia a Ginevra e l’ufficio ICE di Berna hanno organizzato una conferenza alla presenza dell’Ambasciatore d’Italia in Svizzera, Gian Lorenzo Cornado, per parlare di futuro e valori

In foto: l’Ambasciatore Cornado

Torna in Svizzera l’appuntamento con l’Italian Design Day (IDD).
L’iniziativa –promossa dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale per sostenere il design e l’arredamento italiano nel mondo-, è giunta alla sua VIII° edizione.

Celebrato nello stesso momento in oltre cento paesi dalla rete diplomatico-consolare e dalle sedi ICE AGENZIA nel mondo, in territorio elvetico l‘Italian Design Day è stato inaugurato a Ginevra il 14 marzo 2024.

I dati degli scambi fra Italia e Svizzera nel settore arredamento sono molto buoni: l’Italia nel 2023
ha conquistato una quota di mercato del 15,7%
per un controvalore di circa 1.2 mld di euro. L’Italian Design Week è diventato, dunque, un’importante occasione per parlare di futuro e sviluppi del design e dell’architettura italiana nel mondo.

Con questo obiettivo, il Consolato Generale d’Italia a Ginevra e l’ufficio ICE di Berna hanno organizzato presso la Galleria Polomarco (nel centro storico di Ginevra) un evento in collaborazione con la rivista Espaces contemporains sul design italiano. Alla presenza dell’Ambasciatore d’Italia in Svizzera, Gian Lorenzo Cornado, si è tenuta una conferenza per riflettere su questi temi, riservando particolare attenzione al ruolo che il settore svolge come promotore di sostenibilità e inclusione.

L’architetto Marco Piva

Oltre 70 i professionisti nei settori del design, dell’architettura e dei materiali per l’edilizia che hanno partecipato, ascoltando con attenzione relatori di fama internazionale quali Marco Piva, architetto e designer, Daniela Baldo, Direttrice commerciale dello Studio Marco Piva ed Eleonore Cavalli, Direttrice creativa di Visionnaire che hanno illustrato il loro operato e le prospettive del design italiano.

L’Ambasciatore Cornado ha sottolineato: “Il design è una componente essenziale per il Made in Italy ed è un tratto distintivo riconosciuto anche in Svizzera. Quest’anno la Giornata del Design italiano intende mettere in luce il contributo del settore manifatturiero alla sostenibilità e all’equità sociale, valori che da sempre distinguono la qualità dei processi e dei prodotti delle nostre PMI”.


Continuare
Abbonati per leggere tutto l'articolo
Ricordami