INPS: accredito del servizio militare

Buongiorno,

ho iniziato a lavorare in Svizzera subito dopo il periodo del servizio militare, ormai sono quasi 20 anni che sono frontaliere e in precedenza, ho lavorato un paio d’anni in Italia.  Dato che non mi sono mai interessato all’aspetto contributi per una futura pensione, anche perché mancano ancora diversi anni prima di raggiungere l’età di pensionamento, le chiedo se è meglio fare qualche passo già adesso, oppure se devo attendere la data di pensionamento.

                                                                                                                            Carmine L. Marchirolo

Carissimo Carmine,

il mio consiglio è tenere la posizione assicurativa regolarmente aggiornata. Nel tuo specifico caso ci sono due procedure per puoi attivare rivolgendoti ai nostri uffici: la prima è richiedere un estratto dei contributi AVS versati in Svizzera, è bene richiederlo ogni 4/5 anni per evitare che eventuali vuoti contributivi cadano in prescrizione e non siamo più recuperabili, quando verrai nei nostri uffici ti consiglio di portare anche l’ultimo certificato di assicurazione del secondo pilastro, così verificheremo insieme le condizioni assicurative e le prestazioni previste dal regolamento di assicurazione della Cassa Pensioni.

Occorre inoltre “regolarizzare” sul versante italiano il periodo di servizio militare, infatti la legge italiana stabilisce che i periodi di servizio militare obbligatorio o volontario, valgono a tutti gli effetti come periodi lavorativi e sono quindi utili per determinare il diritto e la misura di tutti i trattamenti pensionistici, esclusi quelli a carattere assistenziale. L’accredito avviene solamente a seguito domanda dell’interessato, rivolgendoti nei nostri uffici saremo in grado di verificare la tua posizione contributiva italiana per accertare che il periodo non sia già coperto da contribuzione obbligatoria e presentare la richiesta di accredito del periodo.

Possono richiedere l’accredito del servizio militare anche i lavoratori che non hanno mai lavorato in Italia a condizione di avere lavorato all’estero in un paese legato all’Italia da convenzione in materia previdenziale, in questo caso la richiesta può essere presentata solamente unitamente alla domanda di pensione italiana.

Non è richiesta una documentazione particolare per richiedere l’accredito del servizio militare, basta indicare il periodo in cui è stato svolto il servizio, sarà poi compito dell’INPS provvedere a contattare il distretto di competenza per procedere alla registrazione dell’effettivo periodo.

Ti aspettiamo quindi nei nostri uffici per iniziare tutte le procedure di verifica necessarie.

Roberto Crugnola, Coordinatore INAS SVIZZERA

Continuare
Abbonati per leggere tutto l'articolo
Ricordami