La nuova rettrice dell'USI è l'italo-svizzera Luisa Lambertini | Corriere dell'Italianità

Scrivi la parola o il termine da trovare

Cultura EVIDENZA Italianità nel mondo

La nuova rettrice dell’USI è l’italo-svizzera Luisa Lambertini

Nata a Bologna, esperta di finanza internazionale, macroeconomia e di economia politica, tra i suoi obiettivi c’è quello di promuovere le carriere femminili a tutti i livelli

Il Consiglio dell’Università della Svizzera Italiana ha nominato all’unanimità la Professoressa Luisa Lambertini Rettrice dell’Università della Svizzera italiana. La nomina – avvenuta a seguito di un’attenta selezione a fronte delle oltre 70 candidature pervenute all’USI- è stata accompagnata a quella di Professoressa ordinaria su delibera del Senato accademico. Entrerà in carica il 1° luglio 2023.

Esperta di fama mondiale nei campi della finanza internazionale, della macroeconomia e dell’economia politica, Lambertini- che vanta anche una brillante carriera sportiva negli anni 1970 e 1980, come giocatrice nella squadra nazionale italiana di pallamano– è nata a Bologna ed è cittadina svizzera e italiana. Sposata con il Prof. Demetri Psaltis, ha una figlia, Alexandra. È stata di recente nominata Vicepresidente associata dell’Ecole Polytechnique Fédérale de Lausanne (EPFL), alla guida della scuola dottorale (con 2400 studenti e 22 programmi) e della formazione continua.

La Professoressa Lambertini detiene dal 2009 la cattedra di Finanza Internazionale all’EPFL, cui è giunta dopo una brillantissima carriera accademica sviluppatasi in prestigiose università americane come l’Università della California a Los Angeles (UCLA) e il Boston College. La nuova Rettrice ha collaborato con una serie di importanti istituzioni internazionali, in particolare come consulente della Banca centrale europea (Divisione delle Politiche fiscali), della Federal Reserve Bank e della Banca nazionale svizzera. È stata presidente della International Banking, Economics and Finance Association (IBEFA). Per numerosi anni ha presieduto all’EPFL la Fondazione WISH (Women in Sciences and the Humanities), inaugurando strumenti innovativi, finanziati da donazioni private, per promuovere le carriere femminili nella ricerca, un obiettivo prioritario per l’USI.

La Professoressa ha deciso di presentarsi alla comunità dell’USI con questo video

Tags:

Potrebbero interessarti