L’Istituto Italiano di Cultura di Zurigo vi invita a un incontro con Benedetto Croce

Il 1° febbraio appuntamento con Paolo D’Angelo, Luca Viglialoro e Giovanna Pinna, che raccontano una delle figure intellettuali italiane più importanti del Novecento

La lunga vicenda umana, filosofica e politica di Benedetto Croce racchiude tutte le contraddizioni, le problematiche e anche le idee politiche e filosofiche innovative che hanno animato l’Italia dalla fine dell’800 ai primi anni del dopoguerra.

Il filosofo, storico e critico letterario, nato a Pescasseroli (in provincia dell’Aquila) nel 1866 e scomparso nel 1952 a Napoli, viene raccontato a Zurigo grazie a un incontro, intitolato “Don Benedetto”, che vedrà la presenza di Paolo D’AngeloLuca Viglialoro e Giovanna Pinna.

Il filosofo D’Angelo (Ordinario di Estetica all’Università di Roma Tre) è l’autore del volume “Benedetto Croce. La biografia (1866-1918)”, che ripercorre la vicenda biografica di questo importante intellettuale italiano, portando alla luce il percorso che lo ha reso un punto di riferimento per un pensiero critico che vede nella libertà dell’individuo la condizione imprescindibile di ogni riflessione.

Si segnala che prima o dopo l’evento, sarà possibile acquistare il primo volume del libro grazie alla presenza della libreria Mille et deux feuilles.

L’Ingresso è libero, ma i posti sono limitati per cui è obbligatorio iscriversi cliccando qui
L’iscrizione è nominativa, non è possibile iscriversi per gruppi.
Per annullare l’iscrizione, scrivere a iiczurigo@esteri.it;
per domande e dubbi chiamare il numero 044 202 48 46

Dove e quando:
giovedì 1 febbraio 2024, ore 19.00
Linde Oberstrass (Zunftsaal), Universitätstrasse 91, CH-8006 Zürich
Mezzi pubblici: da Zurigo stazione centrale (Zürich, Bahnhofplatz/HB), tram no. 10 in direzione “Zürich, Flughafen, Fracht” fino alla fermata “Winkelriedstrasse”, 1 min a piedi.

Leggi anche Benedetto Croce: la cultura è politica

Continuare
Abbonati per leggere tutto l'articolo
Ricordami