Musica e arte ad Ascona | Corriere dell'Italianità

Scrivi la parola o il termine da trovare

Cultura EVIDENZA Sport e tempo libero

Musica e arte ad Ascona

A settembre Chopin e Venezia sono tra i grandi protagonisti dell’Ascona Music Festival 2022

Foto: “Venerare Venezia” di Marga Baigorria

Riprendono gli appuntamenti con l’Ascona Music Festival, giunto alla sua tredicesima edizione, dedicata all’ISPIRAZIONE musicale.

Daniel Levy

Il 9 settembre 2022 ore 20 e 30, presso la Chiesa Evangelica di Ascona si terrà il Recital di Daniel Levy: Notturni di Chopin. Nel secondo appuntamento dell’Ascona Music Festival, Daniel Levy -noto pianista tra i massimi esponenti della scuola pianistica del Maestro Vincenzo Scaramuzza- ci propone Chopin con i Notturni.
“Chopin mi ha accompagnato sempre, prima ancora di avvicinarmi al pianoforte per studiare. Nella mia esperienza di studio e concertistica, accanto a questa figura eccezionale che ispirò tanti musicisti, due punti sono stati sempre vivi mentre approfondivo la sua musica: il primo è che quando lui si riferiva al suonare una musica, che noi chiamiamo ‘play’ o ‘jouer’ in inglese e francese (giocare), lui invece chiamava questo atto “dire la Musique”, cioè dirla, pronunciarla, parlarla, cantarla, sapendo che essa è un Linguaggio dell’anima”, dichiara Levy.
Una serata all’insegna del più puro romanticismo che trasforma ed eleva chi ascolta.

Prevendita Biglietti
♦ Vendita diretta nel sito web www.asconamusicfestival.com
♦ TICKETCORNER (Manor) e online www.ticketcorner.ch
♦ Le Meraviglie di Positano – Via Borgo 11 Ascona – Tel. 091 780 58 38
♦ Cassa serale alla Chiesa Evangelica di Ascona dalle 19.30
info@asconamusicfestival.com

Il 17 settembre alle ore 18.00 presso Sala Balint – Monte Verità, Ascona, si terrà un evento dedicato all’artista Marga Baigorria, con la presentazione del suo lavoro e la proiezione del suo video inedito, dal titolo VENERARE VENEZIA.
Baigorria è un’artista che ricerca l’arte attraverso il colore/luce, ed il colore/luce attraverso l’arte. Dopo anni di presenza a Venezia, onora la città della bellezza con una serie di lavori che ne mettono in evidenza il carattere ispiratore, la presenza musiva a volte abbagliante, a volte soffusa, la natura e l’anima stessa della città.
Le immagini dell’artista rinfrancano, riconnettono alla fonte interiore, e si può comprendere l’esortazione della saggista e curatrice d’arte, Francesca Ruth Brandes che ha scritto e condotto programmi di cultura per la Rai, commentando l’opera di Marga Baigorria: “Fermatevi a guardare e percepite l’essenza non tanto dell’opera, quanto della vostra vita che si riflette in queste opere come in uno specchio”.

L’evento si svolgerà sul Monte Verità, un luogo di ritrovo di eminenti pensatori, ricercatori e personalità nel campo dell’arte e della cultura del secolo scorso, quali Isadora Duncan, Hermann Hesse, Carl Gustav Jung, Paul Klee, Max Weber, Rudolf Steiner e moltissimi altri poeti e poetesse, scrittori e scrittrici, artisti ed artiste, filosofi e filosofe di rilievo.
L’ingresso è libero.
Nata in Argentina, immersa nel mondo artistico fin dall’infanzia, e diplomata in pittura all’Accademia Superiore di Belle Arti di Buenos Aires, Marga Baigorria, co-fondatrice dell’Accademia Internazionale di Eufonia, espone frequentemente in Svizzera, in particolare a Lugano, Locarno ed Ascona.



Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.
* campi obbligatori