#musicformilan e #microcosmi | Corriere dell'Italianità

Scrivi la parola o il termine da trovare

Cultura

#musicformilan e #microcosmi

La cultura ha sempre creato ponti, scambi e connessioni tra i popoli: ora più che mai musica e parole sono forme essenziali di contatto tra il pubblico e gli artisti e, più in generale, tra le persone. Strumenti potenti, capaci di emozionare, coinvolgere. Strumenti che permettono di superare la paura, di aumentare gli spazi fisici e di pensiero, di aprire la mente e di perdersi in nuovi e più affascinanti universi.

Per questo, Palazzo Marino in Musica – in questo tempo complesso e in attesa che la IX stagione dal titolo De Naturae Sonis prenda il via in diretta streaming da Sala Alessi – ha proposto due percorsi fatti di suoni, parole e musiche dal mondo da seguire sul web: #musicformilan e #microcosmi

Il 3 maggio, con l’esibizione di Sandeep Das, splendido maestro di tabla, noto per la collaborazione con Yo-Yo Ma e il Silk Road Ensemble (potete risentire la sua performance qui), ha preso il via #musicformilan:  5 video-tributi di artisti di fama internazionale, provenienti da terre di diverse tradizioni e influenze musicali, come Turchia, Palestina, Iran, India e appartenenti alla realtà di MAME, una rete globale di musicisti ambasciatori, ideata da Irina Solinas. Il musicista, accompagnato da strumenti tipici, dedica a Milano una sua personale interpretazione di un brano o una composizione originale, seguita da pensieri e ricordi legati al capoluogo meneghino.

L’esperienza di ascolto di questi “doni musicali” è coinvolgente e i nomi proposti sono davvero interessanti: Ceren Türkmenoğlu, Jeremy Cohen, Chloe Charles, Ehsan Matoori, tutti capaci di emozionare con proposte musicali assai diverse.

Il secondo percorso, #microcosmi, ideato da Francesca Scotti, autrice di romanzi e racconti unisce musica e parole, semplici suoni e brevi narrazioni. La pubblicazione ha preso il via il 6 maggio sui canali social di Palazzo Marino in Musica. Funziona così: alcune personalità del panorama culturale e musicale indicano un brano o un suono che racchiuda e rappresenti la loro personale idea di natura. “La scelta musicale sarà il punto di partenza per un mio breve racconto”, dice Scotti, ultimo romanzo pubblicato Capacità vitale (Bompiani). L’iniziativa, che avrebbe dovuto originariamente coinvolgere cinque protagonisti – tra i quali la giornalista Alessandra Tedesco, il pianista Luca Ciammarughi e il fondatore di Perimetro Sebastiano Leddi – adesso proseguirà grazie ai contributi di altri preziosi protagonisti del mondo della cultura e della musica nazionale e internazionale.

L’intenzione di creare un dialogo tra canali espressivi diversi, come la musica e la scrittura, è efficace e molto interessante. Le suggestioni uditive si intrecciano alle parole creando, appunto, un microcosmo in cui scene o piccole storie riescono a rivelare una realtà più ampia.

I racconti si possono leggere sulle pagine social di Palazzo Marino in Musica oppure cliccando qui. I musicisti: in diretta Facebook e Instagram dalle pagine Palazzo Marino in Musica, MAME e sul canale YouTube Musc For Milan

La rassegna Palazzo Marino in Musica è realizzata in collaborazione con la Presidenza del Consiglio Comunale ed è organizzata da EquiVoci Musicali. È sostenuta da Intesa Sanpaolo e ha il contributo di Gruppo SEA. Sponsor tecnico Fazioli. La direzione artistica è a cura di Davide Santi e Rachel O’Brien. Consulente artistico è il prof. Ettore Napoli.

 

 

 

 

Condividi
Tags:
Articolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.
* campi obbligatori