Quelle falene che raggiunsero la luna | Corriere dell'Italianità

Scrivi la parola o il termine da trovare

Cultura

Quelle falene che raggiunsero la luna

Condividi

Marco Pellegrino e Luca Jankovic raccontano in FALENE (MOTHS TO FLAME) lo sbarco sulla Luna degli astronauti Neil Amstrong e Buzz Aldrin che per anni ha stimolato fantasie complottistiche e cospirazioniste.

Sono passati solo cinquant’anni dallo sbarco sulla luna eppure sentiamo questo anniversario come qualcosa da ricordare, come qualcosa di antico. Penso che sia dovuto al fatto che negli ultimi tempi, negli ultimi cinquant’anni, lo sviluppo della scienza e della tecnica sia stato così intenso che lo scarto con quelle visioni satellitari assistite da coca cola e sorrisi smaglianti sia elevato.

Un tema però che resta attuale è quello della verità, della necessità di districare ciò che è vero da una fake news, salvare quel che serve da un bombardamento di informazioni massiccio. Marco Pellegrino e Luca Jakovic, per la prima volta in un esperimento di co-regia, usano come pretesto la tesi complottistica, che ipotizza la grande farsa organizzata dagli Stati Uniti allo scopo di anticipare l’Unione Sovietica nella colonizzazione spaziale, per parlare della ricerca umana della verità.

FALENE (MOTHS TO FLAME) è un cortometraggio intenso, con un’ambientazione studiata nei tagli di luce per fornire un vero e proprio cammino verso la scoperta, un viaggio scandito dai dialoghi dei personaggi che affrontano diverse sensazioni, frustrazioni e ansie. Hanno scelto due attori americani che rispecchiassero bene le identità dei due astronauti, anche nei lineamenti, e hanno curato le riprese con movimenti di macchina stabilizzati. Un ottimo sound design che amplifica le parole dei due, le falene, la paura di quello che può succedere a spingersi troppo. Tutto sale come la pressione, come lo shuttle che decolla e che ci fa mancare il respiro, ma si può sempre chiudere il casco per godersi lo spettacolo. Una critica molto elegante che arriva in occasione di questo anniversario lunare, essere sulla luna come condanna, con movimenti ispirati sia dal cinema e dal teatr, arrivando ad elaborare in dodici minuti un finale difficile e ben riuscito.

FALENE (MOTHS TO FLAME)  è stato premiato in diversi festival, tra i quali Alice Nella Città (Roma), dove ha vinto il premio Studio Universal, Visionaria (San Gimignano), dove ha ottenuto il premio della giuria, Genova Film Festival, dove ha vinto il primo premio. Marco Pellegrino (curatore anche della colonna sonora) e Luca Jakovic lo hanno diretto e hanno vinto il Nastro D’Argento come miglior corto fiction 2019, premiati a Roma il 6 giugno.
MOTHS TO FLAME è una produzione indipendente.

Coprodotto da Box Vision (ITA) e Paguro Film (UK), in collaborazione con Ananim Production (ITA) e Overclock (ITA). Box Vision si è occupata della produzione esecutiva ed è Distribuito da Premiere Film.

Tags:

Jacopo C. Buranelli

Laureato in filosofia presso La Statale di Milano con una tesi sul cinema di Ozu, da molti anni si dedica all’editoria e al mondo dell’arte contemporanea e dello spettacolo. Collabora con diverse test ... Vedi profilo completo

Articolo successivo

Potrebbero interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.
* campi obbligatori