Giovani e informazione: una sfida epocale | Corriere dell'Italianità

Scrivi la parola o il termine da trovare

Cultura EVIDENZA

Giovani e informazione: una sfida epocale

Quattro universitari discutono di media con il responsabile dell’Info RSI

Di Giorgia Reclari Giampà

Sono giovani, universitari, italofoni e studiano oltre Gottardo. Come si informano? Che cosa si aspettano dal servizio pubblico dei media? Come valutano la promozione del plurilinguismo sui mezzi di informazione? Nel nuovo evento online promosso dalla CORSI in collaborazione con l’Associazione ticinese dei giornalisti quattro studenti dialogheranno con Roberto Porta, presidente dell’Associazione ticinese dei giornalisti, e si confronteranno su queste e altre questioni con Reto Ceschi, responsabile del Dipartimento informazione RSI. Sono due ticinesi – Viola Romerio (Fisica a Zurigo) e Nicolas Orlandi (Scienze sociali e politiche a Losanna) – e due del Grigioni italiano – Giulia Menghini (Linguistica e letteratura italiana e spagnola a Zurigo) e Moreno Cortesi (Economia aziendale a Coira).

Il dibattito promosso da CORSI e ATG riprende e sviluppa i temi più interessanti emersi in occasione della serata del 23 febbraio con i tre consiglieri nazionali grigionesi Anna Giacometti, Martin Candinas e Jon Pult. Molti i temi che saranno sul tavolo. Si partirà da domande che coinvolgono direttamente i giovani, per sapere come si informano, tramite quali canali (giornali, radio, tv, online) accedono all’informazione d’attualità e in particolare qual è il loro rapporto con il servizio pubblico dei media (RSI o altri canali delle altre regioni linguistiche). A questo si lega anche la tematica sempre attuale delle fake news e della disinformazione. Su questi aspetti avranno la possibilità di confrontarsi direttamente con Reto Ceschi, responsabile del Dipartimento informazione della RSI.
Ma si discuterà pure di altre questioni di stretta attualità, come la fuga della pubblicità dai media tradizionali verso le grandi piattaforme del web americane, i pro e i contro del sostegno ai media con denaro pubblico, recentemente votato dal Consiglio Nazionale (cfr. Corriere dell’italianità del 17 marzo). Infine non mancherà una valutazione del ruolo della SSR nella difesa del pluriliguismo e della democrazia.


L’evento (gratuito) si svolgerà nello spazio Wetube RSI a Besso, con alcuni ospiti collegati via Skype, e sarà trasmesso in diretta streaming sul sito e sulla pagina Facebook della CORSI giovedì 15 aprile dalle 20.30 alle 21.30.  Per seguirlo è sufficiente collegarsi al sito www.corsi-rsi.ch oppure facebook.com/corsirsi (non è necessario essere iscritti a Facebook). Il pubblico collegato avrà la possibilità di porre domande e commentare per iscritto, nella chat dedicata. La serata – che apre un’interessante finestra sul mondo dei ventenni di oggi – si inserisce in una serie di appuntamenti legati alle sfide dei media e del servizio pubblico radiotelevisivo sempre promossi da CORSI e ATG, che proseguiranno per tutto il 2021. Sui prossimi eventi seguiranno presto maggiori informazioni.

Tags:

Potrebbero interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.
* campi obbligatori