ALGIERS: al Biko uno show pazzesco | Corriere dell'Italianità

Scrivi la parola o il termine da trovare

Sport e tempo libero

ALGIERS: al Biko uno show pazzesco

Alla data di Milano il gruppo di Atlanta ha dato prova di uno show pazzesco, dove ogni componente della band ha saputo dare il proprio tocco a un progetto corale particolarmente riuscito.

Vedere gli Algiers al Biko di Milano è stata una sorpresa più che altro per il loro live, visto che le doti di questa incredibile band sono ormai note in diverse parti del pianeta. I dischi ascoltati, le uscite compresa l’ultima There is No Year, non lasciano dubbi sul talento di Franklin Fisher, Ryan Mahan, Lee Tesche, Matt Tong che si sono dedicati anima e corpo a un progetto difficile da inquadrare o, meglio ancora, da classificare, visto le influenze punk, rock, gospel, elettroniche e soul. La vera differenza però lo fa il live, perché sul palco il gruppo si scatena in uno show completo, ricco, dove ogni membro della band suona più strumenti e contribuisce all’eco generale del tutto. Un’ eco gotica, un po’ oscura, dispotica. Un suono rock politico, bilanciato dall’acido dell’elettronica insieme alla voce gospel di Fisher che regala al pubblico del Biko una performance instancabile, insieme agli altri compagni d’avventura.

Un set tipo Tetris per il piccolo palco del Biko che ha dovuto stringere tutti limitandone i movimenti, che però fortunatamente non ha impedito agli Algiers di pompare al massimo l’energia in un tour europeo che toccherà la Svizzera, la Germania e il Nord Europa.

Abbiamo visto live la band Algiers al Biko di Milano il 12 maggio 2022, grazie a Costello’s Agency per la promozione e ufficio stampa.

Ph by © Litostudio

Jacopo C. Buranelli

Laureato in filosofia presso La Statale di Milano con una tesi sul cinema di Ozu, da molti anni si dedica all’editoria e al mondo dell’arte contemporanea e dello spettacolo. Collabora con diverse test ... Vedi profilo completo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.
* campi obbligatori