La cultura del vino | Corriere dell'Italianità

Scrivi la parola o il termine da trovare

Cultura Sport e tempo libero

La cultura del vino

Venerdì 14 ottobre si terrà la cerimonia di premiazione del 41° Premio Masi

È un’edizione straordinaria quella del Premio Masi 2022: infatti vede conferiti solo due riconoscimenti con il Premio Interazionale Grosso D’Oro Veneziano, la massima onorificenza assegnata dalla Fondazione Masi (il cui intento è quello di valorizzare e promuovere il patrimonio culturale, il territorio e la popolazione veneta, con grande attenzione alla produzione vitivinicola).
Il Premio consiste nella moneta aurea veneziana, simbolo di uno spirito virtuoso di scambio tra popoli, e viene consegnata per aver contribuito a diffondere un messaggio di cultura nel mondo, generando solidarietà, progresso civile e pace.

Le due istituzioni vincitrici di quest’anno, sono: la Procuratoria della Basilica di San Marco a Venezia per il suo contributo alla preservazione dei valori della ‘Civiltà Veneta” e il Great Wine Capitals Global Network” – rete delle Grandi Capitali del Vino Mondiali – “per l’attuale fondamentale contributo alla ‘Civiltà del Vino”.

La Presidente di Fondazione, Isabella Bossi Fedrigotti spiega: “Nell’anno della 250esima Vendemmia nel Vaio dei Masi il Consiglio di Fondazione ha pensato di unire eccezionalmente nel Grosso d’Oro Veneziano il Premio Civiltà Veneta e il Premio Internazionale Civiltà del Vino, a significare che oggi è il momento di onorare gli emblemi della Civiltà Veneta e della Cultura del Vino con il nostro massimo riconoscimento”.

Il Premio Internazionale Masi Grosso D’Oro Veneziano 2022 viene assegnato alla Procuratoria di San Marco, emblema di Civiltà Veneta, antica istituzione lagunare la cui nascita che risale al Medioevo, che oggi unisce all’alta rappresentatività del monumento simbolo di Venezia nel mondo, l’impegno di conservazione e valorizzazione della Basilica di San Marco, Patrimonio dell’Umanità Unesco, con iniziative culturali e museali di grande qualità.

Il riconoscimento Grosso d’Oro Veneziano nel 2022 attribuito alla rete globale delle Grandi Capitali del Vino “Great Wine Capitals Global Network” si presenta, invece, come una proiezione verso il futuro perché individua in questa istituzione “l’espressione più attuale della simbolicità dei valori del vino”.
L’associazione, nata nel 1999 a Bordeaux per “sostenere la salute e la prosperità delle attività collegate al vino, le comunità e il turismo nelle nostre capitali”, riunisce undici grandi città nel mondo: Adelaide (Australia), Bilbao (Spagna), Bordeaux (Francia), Città del Capo (Sud Africa), Losanna (Svizzera), Magonza (Germania), Mendoza (Argentina), Porto (Portogallo), San Francisco (Usa), Valparaíso (Cile) e Verona (Italia). Esse condividono un fondamentale aspetto economico e culturale: sono regioni vitivinicole di riconosciuta eccellenza a livello mondiale.

La cerimonia di premiazione del 41° Premio Masi, congiunta alle celebrazioni dei 250 anni, si terrà venerdì 14 ottobre presso i nuovi spazi della sede di Masi Agricola “Monteleone 21” attualmente in costruzione a Gargagnago di Valpolicella e resi disponibili per l’occasione.

Venerdì 14 ottobre dalle ore 18:15 premiazione in diretta streaming su

www.masi.it/it/masi-celebra-le-250-vendemmie

Facebook @MasiWines in italiano

Instagram @MasiWines in inglese.

L’evento sarà trasmesso su TeleArena sabato 15 ottobre alle 21,30 (Canale 16 Digitale Terrestre).

Tags:

Potrebbero interessarti