L’olio “buono” | Corriere dell'Italianità

Scrivi la parola o il termine da trovare

Gastronomia Italianità nel mondo

L’olio “buono”

di Gilda Ciaruffoli

Se cercate una meta golosa dove trascorrere un perfetto fine settimana autunnale tra bellezze naturali e tavole imbandite, dal 30 ottobre al 28 novembre l’Umbria è la destinazione che fa per voi. Durante i cinque weekend compresi in quel periodo, infatti, la regione torna ad animarsi con una manifestazione ormai storica, Frantoi Aperti, che anche per questa XXIV edizione, celebrerà l’arrivo del nuovo Olio extravergine di oliva nel periodo della frangitura delle olive, proponendo iniziative in frantoio, legate al mondo dell’olio di qualità. Visite nei frantoi accompagnate da degustazioni di olio extravergine; passeggiate a piedi tra gli ulivi e tour in bicicletta entrambi con merenda in frantoio; itinerari alla scoperta delle Cultivar dell’Umbria (Moraiolo, San Felice, Dolce Agogia e Rajo);la scoperta degli ulivi secolari (quello di Sant’Emiliano a Trevi, di Macciano a Giano dell’Umbria, di Villafranca di Panicale e di Rajo di Amelia); concerti e spettacoli musicali nei borghi; visite guidate nei centri storici e nei musei tematici, la raccolta delle olive; assaggi di pane e olio nelle piazze; aperture straordinarie di castelli e palazzi e le tante iniziative immaginate per coinvolgere i più piccoli…. Tutto questo fa parte di un programma ricco e vario, capace di soddisfare ogni “palato”. Novità di quest’anno sarà lo spin-off “Olio a fumetti – LIVE drawing nei frantoi”, che animerà i frantoi tutti i sabati della manifestazione, dalle ore 11 alle ore 20, con l’aperitivo in frantoio alle ore 17 e DJ set, grazie all’innovativa collaborazione tra le realtà più creative della produzione olearia e l’industria del fumetto attiva nel territorio umbro, allo scopo di avvicinare due mondi, quello dell’illustrazione e quello dei percorsi enogastronomici. I frantoi si trasformeranno in veri e propri laboratori culturali, frutto della sinergia con realtà editoriali, biblioteche, collettivi di artisti, musicisti e grafici, in cui saranno programmati eventi di approfondimento imperniati sul linguaggio del fumetto, percorsi di gioco pensati per i bambini e mostre di tavole e vignette a fumetti a cura della “Biblioteca delle Nuvole”, incentrate sul rapporto “storico” tra l’olio e l’Umbria. L’inedita iniziativa avrà un suo corollario nel mese di febbraio 2022, quando, in occasione dell’“Anteprima Olio Dop Umbria”, verrà premiata l’illustrazione più rappresentativa dell’olio umbro, elaborata durante il live drawing nei frantoi, che sarà adottata dallo spin-off culturale “Olio a Fumetti” fino all’anno successivo. In occasione dei cinque weekend della rassegna sarà inoltre possibile partecipare a “#chiaveumbra | in natura – Sperimentazioni artistiche nel Paesaggio Olivato”, la manifestazione di arte contemporanea, organizzata da Palazzo Lucarini Contemporary, che offrirà chiavi di accesso inedite e sperimentali sul territorio umbro, la natura e il rapporto uomo-ambiente. Quest’anno #chiaveumbra, alla sua 8° edizione, lo farà coinvolgendo direttamente gli artisti che incontreranno il pubblico lungo i percorsi e sentieri dei comuni coinvolti nella manifestazione, presentando personalmente azioni artistiche o piccoli interventi in natura. Ma non finisce qui: quest’anno, infatti, le piazze dei borghi ad alta vocazione olivicola, aderenti a Frantoi Aperti, oltre ad ospitare piccoli eventi, esposizioni di artigiani di Olio di Qualità e di altri prodotti enogastronomici, saranno veri e propri luoghi di sperimentazione sonora, dove il pubblico sarà protagonista attivo di esperienze musicali in cerchio (Drum Circle, danze, canti). In alcuni centri verranno inoltre messi in scena racconti teatralizzati da Maurizio Pescari, giornalista e scrittore, tratti dal suo libro “L’olio e gli altri ingredienti della nostra vita”. Infine, saranno 32 i ristoranti del circuito “Umbrian #EVOOAmbassador. Testimoni di oli unici”, che proporranno menù di terra e di lago in abbinamento con gli oli evo di qualità, “raccontati” grazie alla presenza dei produttori nei ristoranti. Maggiori dettagli sul programma saranno presto online sul sito www.frantoiaperti.net. Di seguito invece una tipica ricetta umbra, dove è l’olio “buono” a fare la differenza!

Imbrecciata

Ingredienti

  • 100 g ceci secchi
  • 100 g cicerchie secche
  • 100 g farro perlato
  • 2 cucchiai succo di limone
  • 2 cucchiai aceto balsamico
  • 6 cucchiai olio umbro
  • 1/2 cucchiaino origano secco
  • 1/2 cucchiaino prezzemolo tritato
  • 1 cucchiaino erba cipollina
  • 1 cucchiaino cipolla
  • sale
  • 4 fette limone

Mettere i legumi in ammollo separatamente. Sciacquarli molto bene e cuocerli aggiungendo il sale solo 5 minuti prima della fine cottura come da indicazioni sulla confezione. Mentre i legumi cuociono, preparare il condimento direttamente nell’insalatiera; versare l’olio e unirvi il limone, il prezzemolo, la cipolla, l’erba cipollina, l’origano, l’aceto balsamico e un pizzico di sale quindi emulsionare bene il tutto. Lasciare intiepidire i legumi nella loro acqua di cottura, scolarli e versarli nell’insalatiera dove è stato preparato il condimento, mescolando delicatamente. Fare riposare l’imbrecciata in frigorifero per un’ora e prima di servirla decorarla con le fette di limone.

Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.
* campi obbligatori