La riscoperta delle associazioni e la valorizzazione della comunità italiana a Losanna | Corriere dell'Italianità

Scrivi la parola o il termine da trovare

EVIDENZA Italianità nel mondo Territorio

La riscoperta delle associazioni e la valorizzazione della comunità italiana a Losanna

Nuovi progetti e lavori sono in corso. Il Com.it.es. ci presenta le novità e si rallegra per la partecipazione attiva

EVENTI E SERVIZI, NUOVI E IN ARRIVO

SERVIZIO PRENOTAZIONE RISERVATO AI NATI PRIMA DEL 1945
Da settembre 2022
Il primo ed il terzo giovedì di ogni mese, dalle 9.15 alle 11.30, per prenotare un appuntamento al Consolato Generale d’Italia di Ginevra per il rinnovo dei propri documenti, i nati prima del 1945 possono contattare il Comites al numero 077 464 46 21 e scrivere a comites-losanna@gmail.com per ulteriori informazioni.

SETTIMANA DELLA CUCINA ITALIANA
Losanna, 25 novembre 2022
In collaborazione con il CPSI e la Dante Alighieri di Losanna il Comitea sta organizzando una serata il cui obiettivo é coniugare la tradizione gastronomica e la cultura italiana. Si prevede una conferenza con un famoso professore dell’Università di Pisa e una cena. I dettagli saranno resi noti sulla pagina Facebook del Comites.

CONFERENZA SUL MERCATO DEL LAVORO SVIZZERO
Renens, 27 novembre 2022
Incontro con la rettrice della HES-SO Luciana Vaccaro presso la Salle des Spectacles di Renens, sull’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro.

Per dettagli e ulteriori comunicazioni, basta visitare la pagina Facebook del Comites di Losanna

Il Comites si professa orgoglioso e felice di rappresentare e sostenere un panorama associativo ed istituzionale molto attivo. “Ci rallegriamo”- si legge nella newsletter-” di constatare che la rete delle associazioni italiane sul territorio di competenza (Vaud e Vallese) è molto più attiva e radicata di quanti ci aspettassimo e questo pone delle ottime basi per il loro consolidamento e lo sviluppo di future collaborazioni tra loro, entrambi obiettivi del Comites. Nel cantone di Vaud il circolo sardo «Nuraghe» di Losanna rimane uno degli esempi di cui andare fieri delle storiche associazioni regionali italiane con la sua attività ininterrotta da ben 55 anni. Il Comites è stato invitato all’assemblea generale del 6 marzo 2022 alla quale hanno partecipato il segretario Matteo Basso ed il consigliere Enrico Moroni, confermando la disponibilità del Comites ad una collaborazione fattiva.

Un’altra associazioni storica che abbiamo avuto il piacere di incontrare nel cantone di Vaud è l’associazione sportiva FC Italia Nyon, che ha festeggiato il 26 giugno i suoi 60 anni di attività. Il consigliere Comites Paolo Frattolillo è stato presente alla manifestazione, nonché lo stesso giorno alla festa campestre degli Alpini, sempre a Nyon.

Altre associazioni nel Canton di Vaud sono di più recente fondazione ma mostrano tuttavia un brio ed una ricchezza di iniziative che non ha nulla da invidiare alle associazioni più antiche. In particolare il lunedì 28 marzo il presidente Michele Scala e il responsabile della comunicazione Gesualdo Casciana hanno incontrato il comitato dell’Associazione culturale italiana della Broye (ACIB), che ha illustrato le numerose iniziative passate e future dell’associazione che conta su 180 iscritti ed è guidata da un presidente molto attivo, Giuseppe Vallone (autore del libro “Un gamin de calabre”).

Il 1° luglio, lo stesso presidente del Comites ed il responsabile della comunicazione insieme alla vicepresidente del Comites Laura Ferrara erano presenti alla proiezione del film Pane e Tulipani organizzata dall’ACIB al cinema open air di Estavayer-le-Lac. Altri due incontri nel Canton Vaud, hanno avuto luogo a Vevey, con la Festa dell’amicizia dell’Associazione Colledimezzo alla quale hanno partecipato la nostra vicepresidente ed il consigliere Moroni, nonché l’aperitivo consolare organizzato dal nostro consolato di riferimento di Ginevra in collaborazione con la Fondazione Paternus di Payerne sabato 25 giugno.

Il Comites Vaud-Vallese ha sede a Losanna. Qui il presidente Scala e il responsabile della comunicazione hanno avuto il piacere di incontrare Alessandro De Vita Zublena, presidente del Gruppo Esponenti Italiani (G.E.I.) il 20 luglio per un aperitivo informale. Il G.E.I. è un’associazione promossa dall’allora console Generale d’Italia Dr. Luciano Barillaro e costituita nel gennaio 1999 con lo scopo di agevolare i contatti tra esponenti di spicco della comunità italiana sul territorio.

Il 7 settembre inoltre, il presidente ha partecipato insieme al consigliere Daniele Lupelli ed al segretario, alla manifestazione Diver’Cité promossa ed organizzata dal Bureau lausannois pour les immigrés (BLI). Lo stesso BLI ha contribuito al finanziamento dello spettacolo che la compagnia teatrale Pourquoi Pas ha tenuto domenica 11 settembre scorso presso la sede del Circolo Italiano di Losanna (CIL) registrando un’ottima affluenza di pubblico. Il Circolo italiano è una delle associazioni italiane più importanti ed antiche di Losanna e vanta un rapporto proficuo e duraturo con il Comites, di cui ospita anche la sede nei suoi locali in centro a Losanna.

Ma veniamo alla comunità italiana del Vallese, per la quale il nuovo Comites ha un occhio di riguardo, cosciente delle difficoltà che i nostri connazionali patiscono a causa della lontananza geografica con il consolato di Ginevra. Anche qui la comunità italiana, all’altezza della sua fama, mantiene un livello di attività invidiabile nonostante un alto grado di integrazione con il paese ospitante.
Il Comites ha partecipato con entusiasmo il 24 giugno all’incontro con le associazioni del Vallese, presso la Colonia di Sion, organizzato dal Consolato di Ginevra, il quale sta lavorando alacremente per trovare nuove soluzioni che possano ripristinare dei servizi per i cittadini all’altezza delle aspettative dei nostri connazionali. Il Comites, grazie al prezioso sostengo del console generale d’Italia a Ginevra, il dott. Tomaso Marchegiani, ha potuto velocemente stringere dei contatti ufficiali con le istituzioni locali, in particolare con il comune di Sion, che ha incontrato già il 3 maggio 2022 nella persona del presidente della municipalità, nonché il presidente del governo cantonale vallesano, Roberto Schmidt, che ha ricevuto il 22 agosto il presidente del Comites Scala ed il responsabile del Comites per il rapporti con il Vallese, Natale Catanese.
Infine, domenica 28 agosto, il Comites ha inviato una numerosa delegazione (7 membri) ad onorare la memoria dei caduti della sciagura del Mattmarck, dove il 30 agosto 1965 persero la vita 88 lavoratori di cui 56 erano italiani. La toccante cerimonia è stata organizzata dal Comitato Mattmark dell’Associazione Italia/Valais presieduto da Domenico Mesiano, con il sostegno dell’Ambasciata d’Italia a Berna e del Consolato Generale d’Italia a Ginevra, con il sostegno dell’Ambasciata d’Italia a Berna e del Consolato Generale d’Italia a Ginevra.

Numerosi infine sono stati gli appuntamenti istituzionali del Comites di Losanna, tra cui l’inaugurazione il 18 marzo della piattaforma di scambio tra la Polizia vodese e le comunità immigrate del cantone, a cui erano presenti la vicepresidente ed il segretario del Comites, nonché le elezioni del CGIE che hanno avuto luogo il 9 aprile a Berna e la festa della repubblica del 3 giugno organizzata dal Consolato italiano a Ginevra”.

Tags: